Chi sei? e chi sono io?

Come sarebbe se io fossi non vedente? Se domani, io non ci vedessi più? Queste domande mi terrorizzano..perchè cmq la mia vita, ora, è organizzata intorno al senso della vista, e immaginarla senza, non riesco ad immaginarla!! E' anche grazie ad essa che posso essere autonoma ad esempio guidare la macchina, scrivere ecc..

Ma ci sono persone che vivono anche non vedendo.
Come x, che ha solamente 3 anni! Lei è nata non vedente, non so le ragioni.. so solo che con lei la speranza sembra prendere una piega concreta… quando sono con lei, la speranza di una vita felice per "tutti", mi sembra più vicina alla realtà!! Sto sognando? Mi faccio troppe illusioni?
Eppure, x nonostante le difficoltà, sta sviluppando molte qualità e…chi le sta accanto non deve fare altro che aiutarla ad essere sempre più autonoma, ad accompagnarla nel suo percorso di crescita e di scoperta nel mondo, un punto di riferimento per dire "io ci sono!".

Allora, mi viene da riflettere un casino quando vedo alla scuola elementare gli altri bambini che la cercano per giocare, nonostante lei non faccia i loro giochi, la fanno carezze, le prendono la mano.. e non demordono se lei spesso è scostante, per paura..le vogliono bene!

che cosa succede allora, dopo….. perchè molti bambini ad un certo punto, diventano adulti "freddi", indifferenti, impauriti dalla cosiddetta "diversità"???? a sto punto, scusa, converrebbe che rimaniamo tutti bambini, se dobbiamo crescere e diventare più stronzi!!!

apparte le cazzate.. c'è qualcosa nei bambini, di così ingenuo e nello stesso tempo spontaneo che non si dovrebbe perdere nel tempo, come penso spesso succede… io vorrei capire come si può fare….facile!!!!!!

Bacioni a tutti!!!!!

Mery

Chi sei? e chi sono io?ultima modifica: 2005-04-12T00:02:15+02:00da mery.x
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Chi sei? e chi sono io?

  1. molti di noi non ci pensano, molti altri addirittura non lo credono, ma i bambini, se solo li si ascoltasse di più, avrebbero moltissimo da insegnarci…e lo fanno nella semplicità più assoluta… perchè i “doppi fini” li conoscono solo gli adulti. alle volte basta anche solo guardarli negli occhi….è solo che lo facciamo sempre meno spesso….

Lascia un commento